martedì 7 luglio 2009

Progettualità - Dialoghi con Stè #30

Stè è da un po’ che sbuffa, svaccato sul divano.
«Dovremmo darci una mossa», mi dice.
«Ah sì?», gli dico.
«Non possiamo andare avanti così. Non è vita questa», mi dice.
«Cosa c’è che non va?», gli dico.
«Non abbiamo prospettive, ambizioni, progetti», mi dice.
«Parla per te», gli dico.
«Perché, tu ne hai qualcuno?», mi dice.
«Certo», gli dico.
«Quale?», mi dice.
«Vavè... Così su due piedi, adesso...», gli dico.
«Visto? Sei un fallito», mi dice.
«Uh, detto da te...», gli dico.
«Io voglio realizzarmi, fare qualcosa...», mi dice.
«Hai qualche idea?», gli dico.
«Certo», mi dice.
«Guarda che i gratta e vinci non fanno testo», gli dico.
«Ah no?», mi dice.
«Eh no... Nemmeno sposare una vecchia milardaria», gli dico.
«Ah...», mi dice.
«O vendere un rene», gli dico.
«Hm...», mi dice.
«O donare lo sperma», gli dico.
«...»
«...»
«Ci provi gusto a tarparmi le ali eh?», mi dice.

2 commenti:

anto ha detto...

e basta con questa arida invidia....

stè ribellati!!!

Shara ha detto...

Ah ah ah, che miti :D