mercoledì 24 giugno 2009

Editoria a pagamento - Dialoghi con Stè #28

Stè m’arriva a casa con un’aria soddisfatta.
«Credo che scriverò un libro», mi dice
«Ma se nemmeno conosci la grammatica di base», gli dico.
«La cosa?», mi dice.
«Ecco. E su cosa lo scriveresti?», gli dico.
«Sulla mia vita», mi dice
«Originale... Non te lo pubblicherà nessuno», gli dico.
«Lo pubblico a pagamento», mi dice.
«Ma dai...», gli dico.
«Perché no?», mi dice.
«Pubblicare un libro a pagamento è come pagare una donna per andarci a letto», gli dico.
«Wow, è davvero così divertente?», mi dice.

3 commenti:

Shara ha detto...

Hi hi hi, mi fai troppo ridere!!

anto ha detto...

drammaticamente esilarante...


Anto http://avluela.splinder.com

anto ha detto...

..sono contenta che ti sia piaciuto il mio blog...
:*